Formaggi del Trentino

Le eccellenze 

Le mucche, sane e robuste, sono allevate in stalle a conduzione familiare da 20/25 capi, in un clima salubre e in un ambiente dove la natura è regina.
L'attività zootecnica in montagna, collegata all'utilizzo dei prati adibiti a pascolo è il presupposto per la tutela attiva dell'ambiente e per l'equilibrio della montagna stessa.

La bontà dei prodotti caseari trentini è dovuta alla qualità della loro materia prima: il latte. E sul mantenimento del massimo grado qualitativo di latte e derivati, vigilano severi controlli che vengono eseguiti con costanza durante tutto l'arco dell'anno.

Le mucche vengono alimentate esclusivamente con fieno e foraggio. Questa alimentazione non solo permette una migliore qualità di vita del bestiame, ma aiuta anche a mantenere e migliorare l'ambiente montano.

L’Affogato di Sabbionara nasce dall’unione di due prodotti autoctoni della bassa Vallagarina: è un formaggio nostrano prodotto in malga e “affogato” in vino rosso Enantio “Terra dei Forti” per 15-20 giorni. Quando è pronto, la crosta si presenta violacea e il formaggio ha un gusto deciso e aromatizzato.

Il Puzzone di Moena, prodotto nelle valli di Fiemme, Fassa e Primiero, è un formaggio DOP e quello prodotto con il latte di alpeggio, è tutelato dal presidio slow food. Deve il suo nome all’intenso aroma dovuto al latte con cui è prodotto e alla pratica della spugnatura giornaliera durante la stagionatura.

Il Vèzzena del Trentino, già apprezzato agli inizi del ‘900, è un ottimo formaggio da tavola e da grattugia, saporito, leggermente piccante, può arrivare fino a 2 anni di stagionatura con aromi diversi a seconda del periodo di pascolo delle bovine.

Il Mezzano Trentino di Alta Montagna è così chiamato perché prodotto nei caseifici della Valli di Fiemme e Primiero a quoteintorno ai 1000 m. La stagionatura dai 4 agli 8 mesi lo rende un formaggio saporito e gustoso, da pasto.

Il termine Fontal è entrato in uso negli anni ‘50 e, dagli anni ‘70, questo formaggio viene prodotto dai caseifici cooperativi trentini. Il Fontal di Cavalese è un formaggio con caratteristiche organolettiche particolari, legate soprattutto alla freschezza e alla qualità del latte utilizzato.

Il Casolét Val di Sole una volta era prodotto in autunno come scorta alimentare per l’inverno. Da formaggio di casa per eccellenza è diventato oggi una piccola grande rarità. È un formaggio che si consuma generalmente fresco. Quello prodotto a latte crudo è un presidio Slow Food.

Top